news

High School Cup 2018

mar 13, 2018
Categoria: Istituto Salesiano San Zeno

Lunedì 26 febbraio si sono svolte le partite del primo girone del torneo High School Cup 2017/2018 all’AGSM Forum e alla tenso struttura confinante.

L’Istituto Salesiano San Zeno si è scontrato con l’Istituto Leonardo Da Vinci nella prima partita, conclusa con la vittoria per la scuola avversaria.

I nostri ragazzi hanno avuto delle difficoltà a battersi con gli altri giocatori, probabilmente a causa di troppa sicurezza nei propri confronti senza preoccuparsi delle capacità dei rivali, mentre, nel secondo scontro con l’Istituto Cotta si sono rivelati per ciò che sono realmente, ovvero dei ragazzi determinati, capaci e volenterosi di ottenere la vittoria, che poi hanno raggiunto, con un buon risultato. Inutile dire che vogliamo fare un grosso in bocca al lupo ai nostri giovani per i prossimi incontri, e speriamo che possano rivelarsi all’altezza delle nostre aspettative.

Ma noi ne siamo certi! Per concludere abbiamo voluto chiedere ad un paio di loro qualche informazione personale, così da coinvolgerli ulteriormente.

Queste sono le loro risposte:

Perchè hai scelto di fare l’HSC?

“Perchè pratico basket come sport e mi piace l’idea di potermi scontrare con altre scuole della provincia e provare ad essere quella migliore.” Da quanti anni giochi e perchè hai scelto proprio questo come tuo sport?

“Da nove anni e è diventato il mio sport perchè quando ero alle elementari tutti lo criticavano dato che nessuno lo praticava e allora, spinto dalla curiosità sono andato al mio primo allenamento e poi
non ho più smesso.

É divetato in assoluto la mia passione e mi piace anche perchè quando si vince non è merito di uno solo ma dell’intera squadra.”

Carmine

Cosa provi quando giochi?

“É difficile spiegare di preciso cosa provo. È come distaccarsi per un attimo da tutti i pensieri che ho e concentrarmi solo sulla palla ed il canestro.

Una cosa che, secondo me è importante è il senso di responsabilità che questo sport ti dà: chiunque ci giochi deve imparare a prendersi le proprie consapevolezze ed é una cosa che io amo fare.”

Ti è mai venuto in mente di mollare? Se no, pensi, o meglio vorresti, che in futuro questa tua passione diventasse il tuo lavoro?

Smettere di giocare sarebbe come una sorta di morte per me perchè sono molto legato a questo sport, quindi è e sarà a lungo l’ultimo dei miei pensieri.

Ovviamente in questi anni non sempre le cose sono andate benissimo ma ne sono sempre uscito alla grande grazie soprattutto ai miei compagni di squadra.

Se il basket dovesse diventare in futuro il mio lavoro penso che sarei il ragazzo più felice su questo mondo anche se credo che ormai queste speranze siano più per i ragazzini che sognano ad occhi aperti l’NBA, però un po’ bambino lo sono ancora quindi mai dire mai.”

Sasso

 

Contattaci

INFO: 045.8070111
FAX 045.8070112
Oppure compila il form:

Le ultime
da Facebook

Partner